Oggi ha aperto le porte l’edizione 2010 del Made Expo (Mostra Architettura Design ), la più importante manifestazione italiana (se non anche europea) del settore. Dai dati di affluenza della prima giornata è già stato registrato un incremento del 9 % dei visitatori, che come si può leggere sul sito dell’evento, rappresenta “un’iniziezione di ottimisto per il mercato del progetto e della costruzione”.

Il ha aperto con un importante convegno inaugurale “Il domani del mondo” in cui si è discusso sui segnali di ripresa dell’economia planetaira davanti alle grandi sfide della crescita sostenibile delle città, tema importante e di grande attualità; alla presenza di oltre 1000 operatori e professionisti qualificati del settore nell’Auditorium di Fiera Milano Rho, il convegno ha voluto sottolineare il ruolo centrale del settore costruzioni per generare nuovi modelli possibili di sviluppo sostenibile.

Grandi ospiti come Jeremy Rifkin, , e Kathleen Kennedy Townsend hanno offerto importanti contributi sul tema, orientati quasi tutti ad affermare la necessità di un cambiamento del sistema economico, politico e industriale mondiale per garantire un domani possibile e vivibile. Gli architetti del presente affermano con forza che un futuro a misura d’uomo e d’ambiente può nascere solo da una concezione del costruire come strumento per rendere più bello il mondo, da una nuova visione del risparmio energetico e da una nuova produzione diffusa dell’energia, grazie all’introduzione del fotovoltaico integrato nelle costruzioni: elementi che convergono in un modo nuovo di comunicare.

Fonte: Arkidesignblog