compravendite immobili

Mutui e Compravendite Immobiliari

Dai dati sulla statistica notarile emerge che nel secondo trimestre 2012 le compravendite di unità immobiliari sono 167.721. Il 93,3% delle convenzioni (156.552) riguarda immobili per abitazione, il 5,9% (9.816) unità immobiliari ad uso economico.

Crisi Immobiliari gli italiani temono di svendere il proprio immobile

L’indagine di Immobiliare.it su come varia la percezione degli Italiani del mercato immobiliare italiano registra, nel terzo trimestre 2012, una situazione di perplessità su tutto il territorio.
La percentuale degli italiani che pensano questo non sia il momento migliore per vendere casa cala leggermente rispetto a tre mesi fa, ma resta comunque alta: il 72% del campione intervistato preferisce tenersi stretto ciò che possiede, temendo di dover svendere pur di chiudere le trattative. Al contempo, torna ai livelli più bassi mai registrati dall’inizio delle rilevazioni la propensione all’acquisto: solo il 45% degli italiani intervistati pensano che sia un buon momento per comprare casa. Il breve salto oltre il 50% registrato a luglio è stato, quindi, solo momentaneo.

Messina: compravendite immobiliari

La crisi investe ormai molti settori dell’economia italiana, particolarmente colpito risulta il comparto degli scambi immobiliari residenziali, un calo legato a vari fattori quali la congiuntura economica ed occupazionale, il crollo nell’erogazione dei mutui, l’enorme quantità di case invendute e dei pochi clienti disposti ad acquistare oltre all’introduzione dell’IMU.

Compravendite Immobiliari: leggero rialzo

Nel terzo trimestre del 2011 le compravendite di unità immobiliari sono aumentate del 4% rispetto allo stesso periodo del 2010.Salendo a oltre 175mila (175.644).
Considerando i primi nove mesi del 2011 rispetto agli stessi del 2010 si registra una lieve diminuzione delle compravendite (-0,9%).

Agenzia Territorio, compravendite immobili -13%

Il ciclo espansivo del mercato immobiliare si e’ concluso nel 2006: nel 2007, infatti, le compravendite hanno iniziato a ridursi, la contrazione si e’ ulteriormente accentuata nel 2008 e il terzo trimestre di quest’anno conferma questo calo con un -13% tendenziale.

E’ questa la fotografia del mercato immobiliare scattata dall’Osservatorio del mercato immobiliare (Omi) in una serie di studi presentati dall’Agenzia del territorio.E’ in particolare il settore residenziale, secondo l’Osservatorio, quello che risente maggiormente della crisi di mercato con una riduzione del 14% nel primo semestre 2008, confermata nel terzo trimestre dell’anno in corso.