crisi immobiliare

Crisi, crescono gli affitti casa

Con la crisi economica e con quella immobiliare, gli affitti segnano invece un’impennata in Italia. Il gruppo di franchising ‘Solo Affitti’ registra un trend positivo: a fine 2009 il fatturato si attestera’ sui 3,2 milioni (+10% rispetto al 2008).

affittasi-1

Anche nel 2010 si prevede un incremento del 10% e nel 2011 +15%. Secondo il gruppo ”il settore immobiliare che riguarda gli affitti non ha risentito della crisi”.

Fonte: Ansa

Casa: Primi segnali di ripresa

La crisi per il mercato immobiliare europeo si avvicina alla fine e si vedono i primi deboli segnali di ripresa.Come evidenziato dallo European Outlook 2010 di Scenari Immobiliari, nei cinque Paesi piu’ importanti (Francia, Germania, Inghilterra, Italia e Spagna) il fatturato dei mercati immobiliari chiudera’ il 2009 con un calo del 13,3 per cento sul 2008, per un totale di 596 miliardi di euro.

mutuo2

In Italia il fatturato segna una contrazione del 10,2%.

Fonte: Ansa

In crisi gli affitti-vacanze

Ai tempi della crisi anche il mercato immobiliare delle case per le vacanze si trasforma. Affitti per periodi ridotti, una-due settimane al massimo, pochi i soggiorni mensili e tanti “last minute”: queste le richieste dei clienti, che costringono le agenzie a rivedere strategie posti più gettonati la costa amalfitana con l'immobiliare a Napoli e a Salerno in primis. E prezzi. E chi non si adegua, rischia di più.

sardegna-500x272

Partiamo da qui. A Marina, in agosto, si può affittare un appartamento con quattro posti letto anche a 5-600 euro a settimana. Quindici giorni: 1.000-1.100 euro. A Ronchi i prezzi salgono di qualche centinaia di euro: si passa dai 7-800 euro per una settimana ai 1.200-1.500 euro per quindici giorni.

Non può esserci una crisi la settimana prossima: ho già l’agenda piena di impegni

L’idea del “Foreclosure Repo Tour” è venuta a un immobiliarista della California. Si chiama Nick Dias ed è il ras della Central Valley, ampia area residenziale travolta dalla crisi. Lo chiamo per chiedere lumi: «Non posso fare nulla per la gente che ha perso la casa. Non li conosco. Ma posso essere utile a mantenere il mercato vivo e a combinare buoni affari per chi ne voglia approfittare.

È un bene per la comunità». Ogni weekend il suo autobus dotato di tutti i comfort fa il tutto esaurito. «It’s a lot of fun» aggiunge. È un sacco bello. Dipende da come la si vuole guardare. E mi anticipa che la rete Tlc sta varando il primo reality sul genere: hanno girato le prime puntate a Chula Vista e Stockton, sempre in California, e andranno in onda a febbraio.

la domanda di case in vendita cresce sul web

A dispetto della crisi ritorna tra gli utenti la voglia di acquistare casa. Lo rileva l’ultima indagine dell’ufficio studi di idealista.it che ha analizzato l’andamento della domanda e dell’offerta sul portale a roma, milano e torino nel periodo luglio-novembre.

A partire da questo autunno, in tutte queste città si è registrata una forte ripresa delle ricerche di case in vendita. Solo la scorsa estate la maggioranza degli utenti del portale propendeva per la soluzione in affitto. A dispetto della crisi il sogno della casa di proprietà torna in cima ai pensieri degli italiani, ma spesso la domanda non incontra le pretese dell’offerta.

Crollo delle compravendite in u.k.: -53% a settembre

Il numero di case “passate di mano” nel Regno Unito è sceso del 53% rispetto a un anno fa. Solo 59mila case residenziali con valore maggiore a 40mila sterline sono state vendute a settembre, mentre nello stesso mese del 2007 ne erano state vendute 126.000, secondo la società britannica.

Un dato al di sotto persino al numero delle compravendite di agosto (60.000) e lontanissimo dal record mensile di 154mila case vendute a dicembre 2006. In parallelo il prezzo delle case del regno unito ha sofferto in ottobre la sua maggiore caduta da sei mesi a questa parte.