edilizia

Edilizia apuana in collasso

L’edilizia apuana entra nella fase del collasso. Annunciato come “l’anno terribile” solo alcuni mesi fa da Cna – era il 18 marzo – nonostante le sollecitazioni e l’Sos lanciato alle istituzioni locali, a quali era stato chiesto di velocizzare gli iter burocratici (Dia, licenze etc.) e una maggiore attenzione nei confronti delle aziende apuane, la situazione è pericolosamente in stallo.

cantiere-500x2531

Uno status quo inaccettabile che ha spinto l’associazione degli artigiani a lanciare l’idea di replicare, anche su scala provinciale, gli stati generali dell’edilizia (circa il 12% del Pil locale), così come è avvenuto a livello nazionale; ultimo estremo tentativo di fare sedere ad un tavolo associazioni di categoria, sindacati, amministrazioni comunali e tutti quegli enti partecipati che possono indire gare d’appalto pubbliche.

Convegno/Talk Show sulla Distribuzione Edile

Il mercato della crisi, il mercato delle opportunità. Ediltirreno expo 3/5 aprile 2009 – Carrara Italy

anim

La recessione sta colpendo tutti i settori della nostra economia. Come si stanno comportando i rivenditori edili per fronteggiare questa emergenza? Quali sono gli strumenti, quali le strategie, per trasformare la flessione in opportunità?

Se ne parla con alcuni protagonisti della distribuzione edile italiana Domenica 05 aprile 2009 ad Ediltirreno 2009

La Cna prevede un 2009 catastrofico. I cassa integrati aumentano del 300%

E’ l’anno terribile, il peggiore degli ultimi 30, per il comparto costruzioni (edilizia, impiantistica e lapideo). Ed è un dato che riguarda tutta la provincia. La conferma arriva, oltre che dai dati 2008 del rapporto dell’artigianato dell’Osservatorio Regionale diramato in queste settimane (-8,5% regionale e -4,5% locale con il picco del 6,7% del lapideo, e -3,2% di addetti), soprattutto dagli indicatori – e sono questi i dati da spavento – relativi al 2009: il fatturato per imprese e artigiani crollerà complessivamente e progressivamente di quasi il 40% (il 37,2% per l’esattezza).
cantiere-500x2531

Le perdite maggiori alla voce ‘costruzioni edifici’ con il 47% ma anche il settore dell’installazione (impiantistica, energie rinnovabili etc) subirà un durissimo colpo perdendo per strada il 28,5%. Intanto le richieste di cassa integrazione per il comparto delle costruzioni sono schizzate a +300% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Impennata da brivido anche nel mondo del lavoro sommerso con ‘il 50% in più di lavoratori in nero in poco meno di cinque mesi in circolazione’. I furbetti sono in aumento per effetto della crisi.

La Regione Toscana dice no al piano del Governo

Dario Franceschini boccia senza appello il piano straordinario del governo per l’edilizia, sostenendo che avrà come unico risultato quello di «cementificare» il Paese. E la reazione della maggioranza non si fa attendere, con il portavoce del premier Paolo Bonaiuti che accusa il leader del Partito Democratico di trascinare l’opposizione sulle posizioni della «sinistra del “no”».

mappa-toscanaE mentre maggioranza e opposizione si scontrano sul tema, dall’Udc arriva un’apertura, pur se cauta, all’i dea del governo. Franceschini riconosce l’esigenza di far ripartire l’economia ed in particolare il settore dell’edilizia, ma aggiunge che il piano annunciato dal governo «è assolutamente uno sbaglio», perché è «una specie di cementificazione dell’Italia» ed è anche «un po’ campato sulla luna».

Ediltirreno expo: Carrara 15-18 maggio 2008

Ediltirreno Expò sarà l’occasione d’incontro in un contesto commerciale tra offerta e domanda, tra l’alta tecnologia ed il mercato (tecnici, imprese, professionisti, amministrazioni pubbliche) con possibilità di apprendere nuovi metodi, accedere a nuove tecniche e confrontarsi annualmente anche a livello regionale.

ediltirreno

Molti temi e convegni già previsti, secondo un calendario attualmente in via di definizione

Sicurezza nei cantieri:il Comune di Massa sigla un accordo con la Scuola di Formazione per prevenire incidenti

Per la sicurezza dell’ambiente di lavoro, per prevenire incidenti, a tutela della salute, per migliorare le condizioni di lavoro e la vivibilità nei cantieri edili, l’Amministrazione comunale ha sottoscritto una convenzione con la Scuola per la Formazione e la Sicurezza in edilizia della provincia di Massa-Carrara.  

scurezzacantiere.jpg

In conferenza stampa il Sindaco Neri, l’assessore Fabrizio Panesi e i responsabili della Scuola, organismo bilaterale di cui fanno parte le rappresentative sindacali e datoriali del comparto edile, hanno sottoscritto formalmente una convenzione che in sostanza sancisce l’impegno di porre in essere una serie di comportamenti virtuosi per l’applicazione e il rispetto delle normative sulla sicurezza nei cantieri.