mutuo

Quando si acquista un immobile con un mutuo bancario si rischia, se non si è ben consigliati, di scegliere il prodotto sbagliato. La prima grande domanda che ci si pone quando si deve scegliere i mutui casa è: mutui tasso fisso o variabile?

Premetto che fare la scelta più giusta in questo ambito, specialmente su mutui casa a lunga durata è difficile in quanto si deve tener conto di una serie di variabili non sempre calcolabili.

Per esempio chi poteva immaginare qualche anno fa una crisi economica come questa che costringesse le banche centrali a un continuo abbassamento dei tassi di interesse?

Ma tornando ai mutui casa ecco alcuni fattori da tenere in considerazione prima di scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze:

1) Andamento dei tassi nell’ultimo anno: analizzando l’andamento dei tassi di interesse si possono azzardare previsioni per il breve periodo;

2) Capacità reddituale: se si sceglie un mutuo a tasso fisso non ci saranno grosse diffcoltà, mentre in caso di mutuo a tasso variabile è bene considerare il fatto che la rata potrà subire variazioni sia al ribasso che al rialzo. E’ bene tenerne conto e valutare la propria capacità reddituale quando si scelgono i mutui casa a tasso variabile e prevedere se si sarà in grado di sopportare rate dal valore più alto.

3) Tassi di interesse: sembrerà ovvio ma è importante considerare il valore dei tassi di interesse nel momento in cui si stipula il mutuo. Per esempio è impensabile stipulare un mutuo a tasso varabile oggi con i tassi così bassi e pensare che non ci sia un aumento della rata negli anni;

Vista la varietà delle offerte di mutui casa disponibile sul mercato bancario non sempre si è in grado di fare la scelta giusta: è molto importante, quindi, restare informati sulle condizioni del mercato e affidarsi a persone competenti che possano consigliarci nel modo ottimale quale soluzione scegliegliere.

Fonte: Prestiti online