combustibili

Esco: la incentivazione

Gli strumenti che attualmente una ESCO ha a disposizione per finanziare la propria attività possono essere suddistinti in tre categorie: finanziamento esterno, finanziamento interno e titoli di efficienza energetica.
Il finanziamento esterno consiste, oltre ai casi di leasing o project financing, in forme di prestito bancario: gli istituiti di credito stanno dando vita ad un concreto sistema di finanziamenti indirizzati proprio alle ESCO e al loro ruolo nel mondo energetico . In tal modo l’impulso al mercato diventa sempre più forte e anche le società minori, che non hanno possibilità di investire con mezzi propri, possono prendere parte al rischio finanziario dei progetti in cui si trovano coinvolte e vedersi, di conseguenza, effettivamente riconosciute come ESCO.

Leaf House vivrà come una foglia

Anche le case possono vivere come le foglie nutrendosi dell’energia che l’ambiente offre. Sole, acqua e terra a posto di combustibili inquinanti. E’ il caso di “Leaf House”, il primo edificio in Italia che funziona a energia pulita. La casa ecologica, nata da un’idea del gruppo Loncioni, con la partecipazione di Enel e Whirlpool, è una confortevole palazzina, divisa in sei appartamenti, con balcone e giardino realizzata ad Angeli di Rosola, piccolo borgo di 1.800 abitanti in provincia di Ancona.

risparmio-energetico

La “Leaf house” non è un progetto partorito dalla mente futuristica di Jules Verne e tradotto poi in uno dei suoi romanzi, ma un’ idea concreta e reale. Una casa abitabile da subito. I primi inquilini saranno i dipendenti del gruppo Loncioni, scelti in base alle caratteristiche del nucleo familiare (single, coppie e coppie con bambini).