Lo Stato svizzero per ora non interverrà a sostegno di , gigante bancario elvetico colpito dalla crisi innescata dai mutui a rischio Usa, né di altre banche rossocrociate.

bandiera-svizzera.gif

Due ministri del Governo di Berna – il responsabile delle Finanze Hans-Rudolf Merz e la responsabile dell’Economia Doris Leuthard – hanno spiegato che la situazione non è tale da richiedere interventi straordinari e che in ogni caso lo Stato non potrebbe né vorrebbe intervenire. Merz e Leuthard hanno affidato alla stampa elvetica le loro precisazioni, dopo che il dibattito internazionale su eventuali misure da parte degli Stati ha fatto il suo ingresso anche in .

Continua a leggere

Fonte: Il Sole 24 ore