E’ in vendita a , in provincia di , l’edificio in cui Carlo Lorenzini, in arte Collodi, comincio’ a scrivere ‘Le avventure di ’. La richiesta sarebbe di 25 milioni di euro ma, al momento, non ci sarebbe ancora nessun accordo per l’acquisizione del complesso settecentesco acquistato nel 2004 dall’imprenditore lombardo Fabrizio Bertola.

pinocchio

L’immobile e’ stato interamente restaurato. Lo storico giardino si estende su quattro ettari e’ considerato uno dei piu’ belli d’Italia e ospita la Casa delle farfalle, un’ attrazione con centinaia di esemplari provenienti da tutto il mondo. Celebrato da poeti e scrittori il parco ha ospitato gli arciduchi Ferdinando d’Austria e Anna de’ Medici e, sembra, anche Napoleone. Verso la fine del Settecento fu dotato di un sistema idraulico che permette ancora oggi spettacolari giochi d’acqua.A Collodi nacque la madre di Carlo Lorenzini e il creatore del burattino piu’ celebre al mondo trascorse nella villa, in compagnia dei nonni, la propria infanzia, cominciando a ideare e lavorare al suo racconto.

Da qui la scelta di utilizzare lo pseudonimo di Collodi. La villa e’ anche il luogo in cui la madre di Collodi Angela Orzali, conobbe il futuro marito Domenico Lorenzini. Entrambi, infatti, vi lavoravano con mansioni diverse. Dopo il matrimonio si trasferirono a Firenze dove nacque, nel 1826, il figlio Carlo. Situata ai piedi del paese di Collodi ma chiamata ‘il castello’ dagli abitanti del luogo, Villa Garzoni (dal nome della famiglia fiorentina che nel 1366 acquisto’ un fortilizio nella zona) e’ passata piu’ volte di mano nei secoli, fino a diventare proprieta’ di Fabrizio Bertola che, a sua volta, l’ha acquistata pochi anni or sono da Enrico Preziosi, presidente dell’azienda Giochi Preziosi che la fece propria nel 2000. La villa e’ sottoposta a numerosi vincoli per il suo valore artistico e architettonico ed e’ uno dei luoghi piu’ visitati della zona. Nelle vicinanze si trova anche il Parco di Pinocchio che celebra la fiaba di Collodi ripercorrendo le avventure del burattino attraverso sculture e allestimenti lungo un ettaro di percorso.

Fonte: Demanio.re