Le banche centrali hanno deciso di tagliare i tassi di mezzo punto. Un taglio deciso congiuntamente a livello mondiale: la ha portato i tassi all’1,5%, la al 3,75%. All’operazione congiunta del taglio dei tassi hanno partecipato la Federal Reserve, la , la Banca d’Inghilterra, la Banca del Canada, e le Banche centrali di Svezia e Svizzera. Anche la cinese ha tagliato il costo del denaro, in una misura pari a -0,27%.

soldi

MOSSA SENZA PRECEDENTI
La mossa attuata oggi da sei fra le maggiori banche centrali per il taglio di mezzo punto percentuale dei tassi di riferimento non ha precedenti. Dopo l’ attacco alle Torri di Manhattan dell’ 11 settembre 2001 infatti la Fed e la Bce tagliarono il costo del denaro a distanza di pochi giorni, il 17, con due azioni distinte anche se coordinate fra di loro. La decisione odierna – spiega un comunicato congiunto – riflette “il recente intensificarsi della crisi finanziaria” che ha “aumentato i rischi di rallentamento dell’ economia ed al tempo stesso ha diminuito le pressioni inflazionistiche”.

Fonte: Ansa