Le banche Spagnole non sono solo esposte ai mutui hanno concesso agli acquirenti immobili, ma anche ai prestiti che hanno dato a migliaia di e costruttori, che hanno trasformato tali prestiti in “debiti tossici”, la maggiore minaccia per la salute del sistema bancario nazionale.

Gli ispettori della banca di Spagna sono al lavoro per analizzare i crediti di 50mila piccole agenzie speculative, così come di 15 tra le più grandi. “Dall’ultima crisi, gli istituti di credito erano usciti rafforzati rivalendosi sui debitori con la confisca delle loro case e facendo il miglior affare della loro vita”, come ha sostenuto un funzionario spagnolo, una situazione che potrebbe ripetersi anche stavolta, solo che alle condizioni del mercato attuale, le banche impiegheranno anni prima di riprendersi dai erogati per case che mai avrebbero dovute essere costruite”