Economia

Assoelettrica: incentivi alle rinnovabili

In seguito alle stime pubblicate nei giorni scorsi da Assoelettrica, secondo le quali il costo totale degli incentivi alle fonti rinnovabili elettriche dal 2009 al 2032 sarà pari a circa 220 miliardi di euro; di cui 200 miliardi erogati nei prossimi 20 anni tra il 2013 e il 2032, sono intervenute alcune tra le principali associazioni del settore.

Prima Casa: le agevolazioni

Il settore immobiliare è uno di quelli che più ha risentito della crisi economica, della difficoltà di accedere al credito delle banche e di alcune riforme volute dal governo ma contestate dai cittadini (vi dice niente l’IMU?). In un contesto così complesso, che ha colpito anche la prima casa, potrebbe sembrare che comprare o ristrutturare un’abitazione sia un sogno proibito; invece esistono sgravi fiscali, spesso proposte dallo Stato o dagli enti locali, che ampliano le possibilità di scelta. Vediamo allora quali sono le agevolazioni per la prima casa in caso di acquisto, di ritrutturazione e di richiesta mutuo.

Proenergy+: l’integrazione spinge l’efficienza energetica

Dall’11 al 13 aprile uno spazio per aggiornarsi sugli sviluppi e sui vantaggi  dell’integrazione tra sistemi impiantistici e i sistemi di involucro di tipo evoluto

Milano, 25 febbraio 2013 – Nell’ambito di Proenergy+ (Padova 11-13 aprile 2013), appuntamento dedicato all’impiego delle energie rinnovabili e alla progettazione e realizzazione di impianti ed edifici ad alta efficienza energetica, si parlerà di efficienza energetica degli edifici con particolare attenzione all’integrazione tra sistemi impiantistici e sistemi di involucro di tipo evoluto.

12 maggio 2013 termine per aggiornare la posizione degli agenti immobiliari

Gli agenti immobiliari iscritti a ruolo che esercitano l’attività nelle forme previste dalla legge devono aggiornare la propria posizione entro il 12 maggio 2013.
Questo è quanto prevede l’art. 11 del Decreto Ministero Sviluppo Economico, 26 ottobre 2011.

Dove acquistare casa in Europa

Berlino, Londra e Parigi sono in cima alle preferenze di potenziali compratori di case, giovani e meno giovani. A sostenerlo è un recente approfondimento curato da Casa 24, il magazine de Il Sole 24 Ore, secondo cui sono le tre metropoli di cui sopra ad attrarre un volume di investimenti italiani sempre crescente.

Battaglia contro l’elettrodotto Terna

La battaglia legale dei cittadini di Serro contro l’elettrodotto Terna non si ferma.  La prossima tappa sarà in   Consiglio di Stato il 19 marzo, giorno in cui su terrà  l’udienza , in camera di consiglio, per il giudizio cautelare n. 911/2013, promosso nei confronti dell’Autorizzazione Ministeriale al progetto di Elettrodotto Terna Sorgente Rizziconi, tratto aereo Villafranca Tirrena – San Filippo del Mela.

Berlusconi: restituiremo l’Imu

“Se non fossi sicuro al mille per cento che si puo’ restituire l’Imu avrei mandato una lettera a nove milioni di persone che avendo in mano la lettera potrebbero
legittimamente farmi causa chiedendo a me la restituzione dei 4 miliardi pagati?”. Cosi’ Italia domanda Silvio Berlusconi replica alle accuse sull’invio della lettera e sulla promessa di restituire l’Imu. “Abbiamo dovuto mostrare in modo indiscutibile non solo che fosse possibile restituire l’Imu ma prendermi personalmente la responsabilita’ della restituzione” dell’imposta pagata.

Amministratore di condominio: il ritorno dell’avvocato

Eliminata misteriosamente la faq 32 che aveva chiarito i dubbi circa la incompatibilità della professione forense con quella di amministratore di condominio
L’Italia non è un paese normale. Lo dimostra quanto si sta verificando intorno alla recente questione relativa alla incompatibilità della professione forense con quella di amministratore di condominio. Sintomo inequivocabile che in questo paese ci siamo ridotti a lottare per le briciole, ignorando che non sono rimaste nemmeno quelle, in quanto siamo incapaci di lottare per le cause veramente importanti.

Un rilevante numero di aziende italiane delocalizza la produzione in Svizzera

Già ne parlammo in passato: un rilevante numero di aziende italiane delocalizza la produzione in Svizzera.
Sì, avete capito bene. Proprio in Svizzera, ossia in uno dei paesi con i maggiori livelli retributivi.
Se fosse vero lo statement per cui le imprese delocalizzano solo dove il costo del lavoro sia infimo, le aziende eviterebbero la Svizzera come la peste bubbonica.

Erogazioni del mutuo scese del 42%

mutuo-casaIl dato ormai a tutti noto è che le nuove erogazioni di mutuo sono scese del 42% rispetto all’anno 2011. Colpa della recessione? Non proprio. Il ministero dell’Economia ha vietato la vendita dei mutui nelle agenzie immobiliari, le banche non autorizzano la distribuzione dei loro mutui ai consulenti creditizi specializzati e non incentivano i siti online. E tutti continuano a dire che la domanda è bloccata e che è colpa della crisi