Normative Immobiliari

Documento di conformità anche se la vendita è all’asta

Il decreto impianti riguarda qualsiasi tipo di trasferimento, quindi anche i trasferimenti coattivi.

asta

Pertanto, le perizie che assistono queste procedure dovranno necessariamente essere redatte in modo da evidenziare ai potenziali acquirenti lo stato degli impianti, in modo da renderli consapevoli delle eventuali spese da sostenere per l’adeguamento.

Registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e voltura: Approvate le nuove Specifiche Tecniche

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento dello scorso 30 aprile, ha approvato le nuove specifiche relative agli adempimenti in materia di registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e voltura, al fine di adeguarle alle nuove disposizioni in materia di bonifici bancari e di rinviare la decorrenza dell’estensione delle procedure telematiche ai pubblici ufficiali diversi dai notai di cui alla lettera b) dell’art. 10 del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131.

agenzia-entrate

Modificando quanto previsto dall’art. 2, comma 2, del provvedimento 6 dicembre 2006, gli ufficiali giudiziari, i segretari o delegati della pubblica amministrazione e gli altri pubblici ufficiali di cui alla lettera b) dell’art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, per gli adempimenti di competenza relativi agli atti da essi redatti, ricevuti o autenticati, possono utilizzare le procedure telematiche di cui all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463, dalla data fissata con successivo provvedimento interdirigenziale contenente le modalità di abilitazione per la trasmissione telematica dell’adempimento unico e di pagamento da parte degli stessi soggetti.

Agevolazione Prima Casa: Mancato stabilimento della residenza per causa di forza maggiore

Il mancato stabilimento della residenza entro il termine di diciotto mesi dall’acquisto nel comune ove è ubicato l’immobile acquistato con l’agevolazione prima casa non comporta la decadenza delle agevolazione previste per l’acquisto della prima casa, qualora tale evento sia dovuto ad una causa di forza maggiore, sopraggiunta in un momento successivo rispetto a quello di stipula dell’atto di acquisto dell’immobile.

progetto-casa

Questo è in sintesi il chiarimento fornito dall’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 140/E dello scorso 10 aprile a seguito di una richiesta di interpello presentata da un contribuente che, avendo acquistato un immobile ad uso abitativo di nuova costruzione avvalendosi, ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, del regime agevolativo prima casa, non aveva potuto trasferire la propria residenza a causa dell’inagibilità dello stesso immobile casusata da abbondanti infiltrazioni d’acqua provenienti dal tetto documentate, fra l’altro, da un verbale della Polizia Municipale.

Ecco il Decreto Legge tanto atteso per salvaguardare il potere di acquisto delle famiglie

DECRETO-LEGGE 27 maggio 2008 , n. 93 – Disposizioni urgenti per salvaguardare il potere di acquisto delle famiglie.

bandiera_italia

Il provvedimento è in vigore dal 29 maggio 2008.

Procedura per la portabilità nei contratti di mutuo

Riportiamo qua di seguito quanto riportato nel sito dell’ABI inerente la procedura da adottarsi per una qualsiasi portabilità di mutuo. Cosa assurda che vengono analizzate le fasi cronologiche per arrivare al buon fine dell’operazione, per poi specificare che “le banche sono libere di adottare la procedura di seguito descritta ovvero di definire operazioni alternative”!!

mutuo2

PROCEDURA PER LA PORTABILITÀ NEI CONTRATTI DI MUTUO
L’art. 8, DL n. 7/2007, convertito con modificazione nella legge n. 40/2007, reca disposizioni sulla portabilità del mutuo, stabilendo che:

Niente plusvalenza se la mamma resta in casa

Per abitazione principale si intende quella adibita a dimora abituale del contribuente o di un suo familiare.
L’articolo.5, comma 5 del Dpr 917/86 prevede che per familiare, ai fini delle imposte sui redditi, devono
intendersi il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado.

genitori

Nel caso in esame non dovrà essere pagata plusvalenza rientrando la madre nel numero dei familiari, sempre che abbia adibito l’immobile adabitazione principale per oltre la metà del tempo intercorso tra l’acquisto e la vendita.

Fonte: Le novità per la casa

Iter da seguire per recuperare il 55%

Gli adempimenti da effettuare per avvalersi della detrazione del55% sono, in sintesi, i seguenti:
a) redazione di una perizia da parte di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza dell’intervento ai
requisiti previsti dalla legge;

detrazione

b) redazione dell’attestato di qualificazione energetica da parte di un tecnico abilitato;

Tre strade possibili per trasformare il mutuo

I procedimenti attraverso i quali può attuarsi la “sostituzione” del mutuo sono tre:

1- quello della rinegoziazione delle condizioni e del tasso con la stessa banca, senza che sussistano impedimenti giuridici per passare da un mutuo a rata fissa e tasso variabile ad uno a tasso fisso o a tasso
variabile non a rata costante.

1

La banca non può addebitare oneri o spese per la rinegoziazione, che può avvenire per legge con scrittura privata non autenticata. Ma qualche banca richiede l’atto ricevuto o autenticato da notaio, per la rinegoziazione, alla quale peraltro la banca non è obbligata (salvo che per
la rinegoziazione della penale di estinzione, secondo l’accordo siglato dall’Associazione bancaria italiana –
Abi).

Plusvalenza, nessuna novità dalla Finanziaria 2008

Le norme relative alla tassazione delle plusvalenze immobiliari, contenute negli articoli 67 e 68 del Tuir, non sono variate.

calcolatrice

E’ stata riaperta, fino al 30 giugno 2008, la possibilità di rivalutare i terreni edificabili e con destinazione agricola, posseduti alla data del 1° gennaio 2008, con il pagamento di un imposta sostitutiva del 4%.

Tariffe Notarili, divieto di deroga

(Corte di Cassazione, Sentenza 9878/2008)
I Notai non sono come gli altri professionisti: svolgono una funzione pubblica e “non è ipotizzabile” che si facciano concorrenza tra loro.

notaio

Lo afferma la Cassazione che, almeno per questa categoria, mette in discussione la prima lenzuolata pro liberalizzazione del Ministro dello sviluppo economico Pierluigi Bersani.