Mutuo 2012 in forte crollo

Decisa flessione del mercato del credito alle famiglie nel 2011 e nei primi tre mesi dell’anno: calano le erogazioni di mutui immobiliari per acquisto di abitazioni (-47% nel primo trimestre 2012) e diminuiscono le erogazioni di credito al consumo (-2,2% nel 2011 e -11% nei primi tre mesi del 2012). E’ quanto emerge dalla trentaduesima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia.

Ivie e l’abitazione principale all’estero

Il nuovo tributo sul valore degli immobili all’estero (Ivie) non è dovuto se l’importo non supera 200 euro.
Imposta di scopo (Iscop) agganciata alla disciplina Imu.
Per gli immobili di interesse storico e artistico dati in locazione, reddito imponibile con deduzione del 35%.

Imu prima e seconda casa

Licenziato in via definitiva dal senato- che ha votato la fiducia al governo- e dopo l’approvazione della camera, il decreto sull’Imu è legge, anche se manca la firma del presidente della repubblica, il testo approvato è quello con cui dovranno fare i conti i tanti italiani proprietari di un immobile.

Genitori, le vere banche per i figli

Il 67% delle famiglie italiane aiuta i propri figli, compresi tra una fascia d’età che va dai 20 ai 35 anni, a comprare la prima casa, e, anzi, 2 famiglie su 3 sono costretti a sostenerli, a causa della difficoltà economica. E’ quanto emerge da una ricerca di casa.it. I giovani sono costretti a rifarsi al patrimonio familiare, qualunque sia il la cifra a disposizione. Il 28,5% è disposto a spendere tra i 100.000 e i 150.000 euro, il 26,9% tra i 150.000 e i 200.000 euro, mentre il 20,6% tra i 200.000 e i 300.000 euro. Infine, solo il 6,3% si può permettere immobili dal valore di 400.000 euro in su, mentre un più consistente 12,6% si oriente nella direzione opposta, cercando di non superare i 100.000 euro.

I giovani alle prese col mutuo

Veramente dura la vita per chi è precario. Ottenere un mutuo casa è diventato veramente impossibile se non si hanno delle solide garanzie contrattuali, e questo vale sia per i mutui prima casa sia per i mutui seconda casa.

Agevolazioni per l’acquisto della prima casa: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Con la Circolare n. 31 del 7 giugno 2007 l’Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi chiarimenti sulle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa. Nella circolare in questione l’amministrazione finanziaria esamina tre situazioni in particolare:


1. trattamento fiscale delle pertinenze destinate a servizio di case di abitazione acquisite senza fruire delle agevolazioni “prima casa” (immobile acquistato prima che fossero istituite le agevolazioni “prima casa” o acquistato allo stato “rustico”)

Carrara: Bando Alloggi 2009

In attuazione della delibera di Giunta Comunale n. 601 del 20/11/2009 è indetto un concorso pubblico finalizzato alla formazione di una graduatoria inerente l’assegnazione in locazione semplice degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) che si renderanno disponibili nel Comune di Carrara, salvo eventuali riserve di alloggi previste dalla Legge regionale n. 96.

carrara.thumbnail
REQUISITI PER L’AMMISSIONE AL CONCORSO

I requisiti necessari per partecipare al bando di concorso sono i seguenti:
•Essere cittadino italiano o di uno Stato aderente all’Unione Europea in possesso di attestazione di soggiorno. I cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea titolari di carta di soggiorno e i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo hanno diritto di accedere, in condizioni di parità con i cittadini italiani, agli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Bankitalia: piu’ mutui al Meridione

Alle famiglie del Sud sono concessi piu’ mutui ma a tassi piu’ cari, pari al doppio rispetto e quelle del Centro-Nord. I nuclei familiari del Mezzogiorno devono fare i conti con un costo del finanziamento superiore dello 0,63%: a giugno era infatti pari al 4,3% nella media del Mezzogiorno, contro il 3,6% del Centro Nord.

mutuo-1-casa

Il divario fra le 2 parti del Paese emerge dal rapporto di Bankitalia sull’andamento del credito delle regioni italiane nel secondo trimestre del 2009.

Fonte: Ansa

Massa: il mattone è fermo invenduti molti immobili

CARO MATTONE: per chi può resta sempre l’investimento più sicuro. Ma nella nostra zona il piatto piange: il mancato accesso al credito determina il crollo del mercato immobiliare e, con gli affitti alle stelle la casa, per tanti apuani, resta un miraggio. «I giovani che vogliono investire mettere su casa — spiega il ragioniere Federico Sabatini, titolare dell’Euroimmobiliare Stazione — sono tagliati fuori.

lente3

I prezzi della case non scendono e per una giovane coppia è difficile partire da zero con 200 mila euro da pagare. Un po’ di movimento nelle vendite si registra per cambio di proprietà finalizzato a miglioramenti abitativi. Non va meglio per gli affitti, che superano ormai i 600 euro mensili. C’è un po’ di movimento in estate, con i vacanzieri. Per il resto dell’anno, la maggior parte degli immobili resta sfitta perché la gente non può accollarsi canoni mensili a quelle cifre».

Mutui: Bankitalia, a luglio tasso medio cala al 3,38%

Ancora in calo il tasso medio per i mutui casa. E’ quanto emerge dal supplemento al Bollettino statistico di Bankitalia: a luglio si attesta al 3,38% in calo dal 3,64% di giugno.

mutuo-1-casa

Il taeg, comprensivo delle spese accessorie, e’ al 3,51% in luglio dal 3,79% di giugno. I tassi sono invece sostanzialmente fermi per i mutui casa di durata superiore ai dieci anni.