Tra le prime conseguenze dell’Imu, ormai prossima al suo debutto, una delle più evidenti sul mercato immobiliare è la tendenza alla vendita della nuda proprietà. I primi mesi del 2012 hanno visto un incremento pari al 10% degli annunci immobiliari di questo tipo. Questi ultimi in pratica rinunciano al diritto di piena proprietà mantenendo solo quello reale di godimento sul bene vita natural durante: nella maggior parte dei casi la formula è quella dell’usufrutto.