Tutti gli edifici dello Stato avranno una targa, che indica la loro appartenenza alla . Lo ha annunciato il direttore dell’Agenzia del Demanio, Elisabetta Spitz, incontrando i giornalisti della stampa estera a .  

edificio-it.jpg

”Con il 2008 – ha affermato Spitz – inauguriamo la stagione della posa delle targhe in tutti gli immobili dello Stato”. Il primo passo avverra’ il prossimo 14 marzo, quando, a conclusione della fiera internazionale dell’immobiliare, sara’ scoperta la targa del di Nizza, e, successivamente, il 2 giugno, durante la celebrazione della festa della Repubblica, tutti i palazzi delle Prefetture sveleranno la loro lastra di riconoscimento.

La decisione dell’Agenzia del Demanio e’ stata presa per allineare l’Italia ad altri Paesi europei, da tempo piu’ sensibili alla promozione del proprio patrimonio immobiliare. La posa delle targhe non e’ l’unica iniziativa con cui il Demanio italiano si impegna a parlare un linguaggio europeo.
I vertici dell’Agenzia hanno infatti ricordato che proprio l’Italia, dallo scorso ottobre, ospita la segreteria della nuova rete, , che consorzia 23 Enti, gestori del patrimonio pubblico nei rispettivi Paesi europei. Obiettivo principale di tale rete e’ la condivisione di buone prassi, attraverso progetti che implichino lo scambio temporaneo di dipendenti delle differenti agenzie. ”Una sorta di Erasmus tra le varie agenzie europee – ha spiegato il vicedirettore dell’Agenzia, Carlo Petagna – che coinvolgera’ sia i giovani sia i top manager”.

Fonte: demanio:re