Con la riforma del condominio, che entrerà in vigore il 18 giugno, arriva anche la nuova figura di Manager , che sostituirà definitivamente il vecchio , con l’obiettivo: riduzione dei costi.

Si tratto quindi di una rivoluzione per il settore, in quanto questa figura manageriale si poggia sull’utilizzo delle nuove tecnologie e che mette la professione al passo con il dettato di due fondamentali e recentissime innovazioni legislative.

La sul condominio introduce un ampio raggio di novità per il settore, dal conto corrente condominiale che diventa obbligatorio alla nuova delle maggioranze in assemblea, dai requisiti cui deve rispondere un amministratore alle nuove definizioni di condominio, passando dall’obbligo di accompagnare i bilanci del condominio con relazioni sulla gestione al diritto dei condomini di richiedere l’attivazione di un portale online dedicato.