Mutuo

Mutui: le famiglie italiane un rischio per le banche?

Se il sistema bancario italiano soffre per l’andamento del mercato immobiliare, la colpa non è dei mutui concessi alle famiglie. Secondo il rapporto sulla stabilità finanziaria di Bankitalia, infatti, i rischi connessi alla concessione dei mutui sono abbastanza contenuti, mentre un pericolo maggiore è rappresentato dai prestiti erogati alle imprese di costruzione e alle società di intermediazione immobiliare.

Mercato Immobiliare Italiano

A differenza di tanti altri Paesi in Italia non c’è stato lo scoppio di una bolla immobiliare. Il crollo dei prezzi allora è solo rinviato? Ebbene, secondo l’Associazione dei costruttori Ance sul mercato immobiliare italiano, ed in particolare nel segmento residenziale, non ci sono segnali di bolla in quanto negli ultimi dieci anni in Italia c’è stato un aumento numerico dei nuclei familiari.

Mercato Immobiliare: affitti e mutui

Non siamo ai livelli della Grecia, in cui una cinquantina d’isolette saranno date in affitto per 50 anni al fine di promuovere il business turistico e animare così la derelitta economia ellenica, ma anche da noi il forte vento della crisi si fa sentire.

Mutuo 2012 in forte crollo

Decisa flessione del mercato del credito alle famiglie nel 2011 e nei primi tre mesi dell’anno: calano le erogazioni di mutui immobiliari per acquisto di abitazioni (-47% nel primo trimestre 2012) e diminuiscono le erogazioni di credito al consumo (-2,2% nel 2011 e -11% nei primi tre mesi del 2012). E’ quanto emerge dalla trentaduesima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia.

Le autorità californiane interverrano per modificare i mutui…

Diverse autorità locali californiane potrebbero intervenire in soccorso delle famiglie che si trovano a pagare mutui per un importo superiore rispetto a quello che, dopo lo scoppio della bolla immobiliare, è il valore effettivo della propria abitazione…

Imu: cambiano ancora le norme

Cambiano ancora le norme sull’ Imu, infatti negli ultimi giorni, le notizie sono sempre poco complete, in quanto le modifiche al decreto sono ancora in corso. Le ultime riguardano sempre il pagamento. I cittadini infatti,  potranno scegliere se pagare la tassa in due o tre rate.

I giovani alle prese col mutuo

Veramente dura la vita per chi è precario. Ottenere un mutuo casa è diventato veramente impossibile se non si hanno delle solide garanzie contrattuali, e questo vale sia per i mutui prima casa sia per i mutui seconda casa.

MUTUI: 8% HA CAMBIATO CONDIZIONI RATE

Circa 270.000 famiglie hanno modificato le condizioni contrattuali del loro mutuo o rinegoziato le rate o sfruttato le norme sulla portabilita’.

Si tratta – dice il direttore generale dell’Abi Giovanni Sabatini – dell’8% del totale delle famiglie che hanno un mutuo. In particolare sono 195.000 le famiglie che hanno rinegoziato il contratto di mutuo per un controvalore di circa 20 mld; 72.000 famiglie hanno invece cambiato banca attraverso la portabilita’ del mutuo per un controvalore di circa 8 mld.
Fonte: ansa

Casa fai da te, si risparmia il 50%

E’ boom della casa fai-da-te per combattere il caro-casa: ci si associa in cooperativa, si acquista un terreno, e poi si lavora sul serio.

cantiere-500x253

I futuri proprietari, coordinati e guidati da professionisti, imbracciano gli attrezzi del mestiere, comprano i materiali, e realizzano con il proprio lavoro le dimore con l’obiettivo di risparmiare fino al 50% sul prezzo finale della casa. Chi ha difficolta’ economiche, o non riesce ad accedere ad un mutuo, corona cosi’ il sogno di una casa di proprieta’.

Fonte: Ansa

Tassi: Euribor 3 mesi a 0,83%

‘Euribor a tre mesi, il tasso che le banche applicano fra loro per i prestiti trimestrali, e’ sceso di circa un punto base allo 0,83%.

mutuo-1-casa

Segnando l’ennesimo minimo storico. Poco variati l’Euribor a un mese e quello a una settimana rispettivamente allo 0,49% e allo 0,34%.I dati sono rilevati dalla European Banking Federation.

Fonte: Ansa