posto auto

Agevolazioni prima casa: nel computo della superficie devono essere considerati tramezzi e caminetti

Le agevolazioni previste per l’acquisto della c.d. “prima casa” non spettano per appartamenti la cui superficie, individuata dal perimetro interno, risulti maggiore di 240 m2 (esclusi quindi balconi, terrazze, cantine, soffitte, scale e posto macchine).

tavelle

La precisazione arriva dalla Commissione Tributaria Regionale del Lazio che, con una sentenza del luglio scorso, si è sepressa im merito ad un ricorso presentato da un contribuente che si era visto revocare le agevolazioni “prima casa” perché la superficie dell’immobile superava il limite di 240 m2 definito dal D.M. LL.PP. 2 agosto 1969, n. 1072 “Caratteristiche delle abitazioni di lusso”.

Condominio: l’uso esclusivo di un posto auto nel cortile condominiale

Cassazione, sentenza 16/01/2008 n. 730
Il condominio, può impedire l’uso esclusivo di un posto auto nel cortile condominiale da parte di un condomino anche se questi lo ha acquistato dal costruttore.

parcheggio_roma.jpg

E’ quanto stabilisce una sentenza della Cassazione nella quale però si chiarisce che per impedire tale uso è necessario accertare che il costruttore al momento della cessione non avesse titolo per trasmettere in proprietà singola ed esclusiva lo spazio in questione.

Box auto a caro prezzo

Tempi duri per chi aveva scommesso sui box come oggetto di investimento dai rendimenti sicuri e in continua ascesa. I prezzi, raddoppiati in meno di tre anni in quasi tutti i maggiori capoluoghi italiani, sembrano ormai aver toccato i livelli massimi.

garage.gif

Con punte medie di 110mila euro nelle zone più prestigiose di Roma e Milano, secondo le rilevazioni di Scenari Immobiliari e addirittura con singoli picchi che – a quanto pare – vanno anche più in là (130mila euro nel cuore di Napoli, secondo i dati che sono stati diffusi da Ubh e Tecnocasa).