prestiti

Mutui 2012 in calo

crollo_mutuiAssofin, CRIF e Prometeia non hanno dubbi: il credito alle famiglie, nel 2012, ha subito un forte rallentamento. Si è registrata, infatti, una “contrazione delle erogazioni  di sia di credito al consumo, tornate sui ritmi registrati nel 2009, anno di massima tensione della prima fase della crisi, sia di mutui immobiliari, che hanno segnato una riduzione mai registrata in precedenza”.

Secondo trimestre mutui in caduta libera

Nuovo e pesante crollo per il mercato del “mattone” nel II trimestre 2012. Secondo quanto rileva l’Istat “le compravendite di unità immobiliari sono risultate pari a 167.721, in diminuzione del 23,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le convenzioni di compravendita si riferiscono alle unità immobiliari ad uso abitativo (incluse le pertinenze), ad uso economico, ad uso speciale (esclusi posti barca) e alle multiproprietà”.

Farsi finanziare dalla banche: ecco tutte le strategie

In un periodo in cui le banche concendono prestiti, finanziamenti e mutui con più difficoltà rispetto un tempo, chiedendo garanzie maggiori ai finanziati, è importante, soprattutto per chi investe nel mondo immobiliare ed edilizio, sapere utilizzare certe tecniche per la richiesta di finanziamento che portino un successo quasi totale nelle risposte delle banche.

Usa: tasso insolvenze mutui a 9,64%

Record per il tasso di insolvenze ipotecarie negli Usa che vola a 9,64% nel terzo trimestre. Lo scrive Bloomberg.

bandiera_americana-small

In base ai dati della Mortagage Bankers’ Association, i pignoramenti sui mutui ‘prime’, quelli piu’ affidabili, e sui prestiti per la casa assicurati dalla Federal Hosing Administration sono balzati ai massimi dal ’79, arrivando a 3,32%. Un titolare di mutuo su 6 e’ in mora sul pagamento e il tasso d’insolvenza sui soli ‘prime’ a tasso fisso e’ al 5,8%.

Fonte: Ansa

Mutui: ABI, nuovo minico storico per i tassi

Nuovo minimo storico per i tassi sui mutui per l’acquisto di casa. E’ quanto emerge dal bollettino mensile dell’Abi. In assestamento ed ai minimi storici sono risultati i tassi sulle nuove operazioni: a settembre 2009 il tasso sui prestiti in euro alle societa’ non finanziarie si e’ posizionato al 2,52% (minimo storico), lo stesso valore di agosto 2009 (-319 b.p. rispetto a settembre 2008).

mainpic1

Mentre il tasso sui prestiti in euro alle famiglie per l’acquisto di abitazioni – che sintetizza l’andamento dei tassi fissi e variabili ed e’ influenzato anche dalla variazione della composizione fra le erogazioni in base alla tipologia di mutuo – e’ sceso al 3,23%, -1 punto base rispetto al mese precedente (minimo storico).

Fonte: Adnkronos

Mutui: Ue, nessun nuovo limite

La Commissione Ue non sta preparando direttive per introdurre limiti piu’ bassi per la concessione di mutui sull’acquisto di immobili. Lo precisa il portavoce di Charlie McCreevy, commissario europeo per il mercato unico.

mutuo-1-casa

‘Non e’ vero’ che Bruxelles stia lavorando ad un’ipotesi di questo genere’ ha detto il portavoce, riferendosi alla possibilita’ di far scendere al 40% del valore degli immobili l’ammontare dei prestiti che possono essere concessi dagli istituti di credito europei.

Fonte: Ansa

Tassi: Euribor 3 mesi a 0,83%

‘Euribor a tre mesi, il tasso che le banche applicano fra loro per i prestiti trimestrali, e’ sceso di circa un punto base allo 0,83%.

mutuo-1-casa

Segnando l’ennesimo minimo storico. Poco variati l’Euribor a un mese e quello a una settimana rispettivamente allo 0,49% e allo 0,34%.I dati sono rilevati dalla European Banking Federation.

Fonte: Ansa