La Municipale di Massa nella seduta del 21 marzo scorso ha preso atto della nuova normativa sulla gestione degli impianti termici che modifica ampie parti del vigente .
Al riguardo sarà promossa una campagna di informazione che toccherà tutte le famiglie per permettere la più ampia conoscenza degli adempimenti, previsti dalla normativa.

caldaia1.jpg

Le principali innovazioni, già in vigore, riguardano:

Controlli di efficienza energetica da parte dei manutentori:
1. Ogni anno, normalmente all’inizio del periodo di riscaldamento, per gli impianti alimentati a combustibile liquido o solido, ovvero alimentati a gas, di potenza maggiore o uguale a 35 KW;2. Ogni due, per gli impianti a gas di potenza inferiore a 35 kW dotati di di calore, con un’anzianità di installazione superiore a 8 ANNI e per gli impianti dotati di di calore ad acqua calda o focolare aperto installati all’interno di locali abitati;
3. Ogni quattro, per gli impianti a gas di potenza inferiore ai 35kW dotati di generatore di calore con un’anzianità d’installazione inferiore a 8 anni, escluso quelli a focolare aperto installati in locali abitati.
Ai fini della semplificazione degli obblighi per i cittadini, spetta al tecnico incaricato del controllo dal responsabile d’impianto, la trasmissione all’Amministrazione Comunale o a , dell’ultimo rapporto di controllo, con proprio timbro, firma e connessa assunzione di responsabilità .Per un efficace meccanismo di accertamento, la trasmissione dell’ultimo rapporto di controllo deve avvenire entro un mese dal suo rilascio al responsabile dell’impianto.
Il Rapporto di controllo, unitamente al versamento effettuato per il “bollino”, dovranno pervenire con le seguenti scadenze temporali:
a) ogni due anni nel caso di impianti di potenza nominale del focolare maggiore o uguale a 35 KW;
b) ogni quattro anni nel caso di impianti di potenza nominale del focolare minore di 34 Kw.
Il controllo e la manutenzione degli impianti, (pulizia ordinaria) dovranno essere eseguiti conformemente alle istruzioni riportate nel libretto della caldaia.