Certificazioni

Certificazione energetica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 158 del 10 luglio 2009 il decreto dello Sviluppo economico sulla certificazione energetica degli edifici, che porta a regime, anche nelle regioni che non hanno ancora legiferato in materia, l’attestato di certificazione energetica (Ace) in luogo dell’attestato di qualificazione energetica (Aqe), finora vigente nelle sole regioni che hanno disciplinato questa tematica.

edicom2_eventi_it_288246_foto_popup
Il decreto ha il fine di rendere omogenea, coordinata e immediatamente operativa la certificazione energetica degli edifici su tutto il territorio nazionale.

Clicca qui per scaricare il Decreto

Fonte: Donnegeometra

La Certificazione Energetica negli edifici: nuova guida

E’ stata presentata la Guida su “La certificazione energetica degli edifici”, messa a punto da ICMQ e Adiconsum, per la comprensione e l’uso della certificazione energetica per contenere i consumi diminuendo la spesa delle famiglie e delle imprese italiane.
Secondo l’European Insulation Manufacturers Association (EURIMA), il consumo di energia per il riscaldamento (in particolare per quanto riguarda il riscaldamento a pavimento), per l’acqua calda e per il raffrescamento estivo degli edifici rappresenta all’incirca il 40% dei consumi energetici dell’intera Comunità europea.

risparmio-energetico

Da marzo 2007 esiste un accordo che vincola i paesi membri a ridurre entro il 2020 i consumi e le emissioni del 20% rispetto ai livelli del 1990, incrementando al contempo del 20% la produzione di energia da fonti rinnovabili.
L’Italia, paese europeo con il maggiore impiego di energia nel patrimonio edilizio, secondo le stime dell’ENEA, dal 1990 al 2006 ha visto incrementare i consumi energetici del settore civile (residenziale e terziario) di quasi il 2% all’anno.

Piano Casa: Nulle le compravendite senza collaudo statico

Saranno  nulle le compravendite senza la certificazione di collaudo statico. È la novità antisismica introdotta nel  Piano Casa dal comma 4 dell’articolo 2. Gli edifici ultimati dopo l’entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge dovranno riportare, per dichiarazione dell’alienante, gli estremi del certificato di collaudo statico.

cantiere-500x253

Solo in presenza di questi requisiti si potrà procedere alla trascrizione nei pubblici registri immobiliari.  La norma dovrebbe essere valida su tutto il territorio nazionale. Di fatto nel caso di zone non dichiarate sismiche basterà un collaudo statico effettuato alla fine dei lavori, come previsto dalla  Legge 1086/1971.

Riqualificazione Energetica degli edifici – Seminario di Studio

Seminario di aggiornamento tecnico – 11.03.2009 – Riqualificazione energetica degli edifici
Valutazione energetica, prescrizioni, soluzioni tecnologiche.

edicom2_eventi_it_288246_foto_popup
Marina di Massa (MS) 9.30_13.00 – Centro congresi Sala Rossa via San Leonardo

Quota di partecipazione: Gratuito

Programma:

Allo studio legge su marchio Doc per l’edilizia residenziale

Sette articoli per definire la Denominazione di Origine Controllata per le case. E’ la proposta di legge ”Sistema casa di qualita”’ (n.1952), assegnata in questi giorni alla Commissione Ambiente della Camera.

edifici-eco

Si tratta di un vero e proprio marchio di qualita’ per edifici eco-compatibili che garantira’ la qualita’ dell’edilizia residenziale, certifichera’ la riduzione dei consumi energetici e il comfort di vivibilita’.

Certificazione Energetica: Richiamo dalla Commissione Europea per l’Italia

L’articolo 35 ha cancellato l’obbligo di allegare l’attestato di certificazione energetica, all’atto di compravendita di interi immobili o di singole unità immobiliari, e l’obbligo, nel caso delle locazioni, di consegnare o mettere a disposizione del conduttore l’attestato di certificazione energetica. Questi obblighi sono previsti dai commi 3 e 4 dell’articolo 6 del  Dlgs 192/2005. Con lo stesso articolo 35 sono stati abrogati anche i commi 8 e 9 dell’articolo 15 del Dlgs 192/2005, concernenti le relative sanzioni.

certificazione-energetica
La Commissione europea, nel quadro della procedura d’infrazione per mancato rispetto della direttiva 2002/91/CE, sta  chiedendo  in questi giorni  alle autorità italiane di fornire informazioni sulla legge 133/2008 che ha cancellato l’obbligo di allegare l’attestato di certificazione energetica agli atti di compravendita degli immobili, e sulla compatibilità della legge stessa con la direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico nell’edilizia.

Ti serve uno strumento anticrisi? Eccolo: “La certificazione energetica”

ce1

La certificazione energetica nelle condizioni che stiamo vivendo di ristagno del mercato immobiliare non può non essere vista come uno strumento anticrisi. Con un mercato immobiliare che si presenta con un’ampia scelta di unità abitative, le prime ad essere vendute sarano sicuramente le più performanti, non soltanto dal punto di vista energetico ma anche dal punto di vista acustico. C’è poi anche un’altra tipologia di abitazioni che si stà facendo avanti che è quello della bioedilizia, che per ora non è ancora largamente diffusa.