riqualificazione energetica

Legge di stabilità 2014: confermati Bonus mobili, ristrutturazioni, energia

Legge stabilità 2014 – bonus mobilibonus ristrutturazioni – bonus energia

Con la legge di stabilità 2014 e stato tutto confermato per i prossimi 12 mesi:  non ci saranno modifiche, bonus per elettrodomestici, bonus per i mobili, bonus per la ristrutturazione e riqualificazione energetica.

Condomini ed efficienza energetica negli edifici: uscire dalla crisi

Durante il convegno organizzato da Legambiente Roma sulla “efficienza energetica in edilizia” è stata presentata la proposta di un incentivo per la riqualificazione energetica che consentirà di dimezzare i consumi negli edifici condominiali. Il convegno è stato anche l’occasione per fare il punto sulle direttive europee sull’efficienza edilizia, l’analisi sulle prospettive di limiti vigenti in materia e avanzare le valutazione per una riqualificazione energetica per il patrimonio architettonico italiano.

Detrazione Irpef sugli interventi di ristrutturazione edilizia

L’Agenzia delle Entrate  ha aggiornato l’annuario del contribuente sule tasse di proprietà. I cinque capitoli di ” Il fisco sulla casa” descrivono le obbligazioni dei contribuenti  sule tasse di proprietà,  per vendere, affittare, sulle dichiarazione di successione e sulle detrazioni per ristrutturazioni e sulle riqualificazioni energetiche.

I laterizi isolanti

Per isolare termicamente gli edifici senza aumentare lo spessore perimetrale, i laterizi forati riempiti con lana di roccia rappresentano un’interessante soluzione.

Per ottenere le prestazioni di isolamento termico richieste dall’attuale normativa e’ ormai invalso il ricorso a soluzioni come i cappotti termici, interni o esterni.
Tali soluzioni, pero’, oltre che essere piuttosto costose, comportano un aumento degli spessori degli involucri esterni o una riduzione delle superfici interne.
Per le nuove costruzioni è possibile avvalersi di laterizi forati riempiti di lana di roccia, dalle ottime prestazioni termiche, accoppiate a spessori ridotti.

Risparmio Energetico sugli Immobili

Liguria-agevolazioni-su-rinnovabili-e-risparmio-energetico-2Risparmio Energetico sugli Immobili

Decidere di effettuare  una riqualificazione della propria abitazione significa risolvere tutti i punti di spreco di energia con conseguente notevole risparmio. I costi di un intervento di riqualificazione energetica totale sono ovviamente alti, ma si recuperano in tempi relativamente brevi con benefici in termini economici, di risparmio energetico, di impatto ambientale e di salubrità degli ambienti.
Anche un singolo intervento di quelli che prenderemo in esame migliorano lo stato di un appartamento ma se effettuati  complessivamente possono veramente cambiare completamente lo stato di una casa. Ovviamente si può pensare di programmarne un po’ per volta, anche sfruttando gli incentivi fiscali per la riqualificazione edilizia.

I laterizi isolanti

Per ottenere le prestazioni di isolamento termico richieste dall’attuale normativa e’ ormai invalso il ricorso a soluzioni come i cappotti termici, interni o esterni. Tali soluzioni, pero’, oltre che essere piuttosto costose, comportano un aumento degli spessori degli involucri esterni o una riduzione delle superfici interne.

Le abitazioni che producono energia

Aumentano le abitazioni che producono energia, attraverso i pannelli fotovoltaici. Ma a gestire la rete elettrica sono sempre gli stessi colossi nazionali. E se invece fossero condomini e case ad organizzarsi per mettere in comune i watt, in autonomia rispetto alla rete elettrica tradizionale?

Bonus del 36%, 50% e 55%

Il tetto annuo di 3mila euro e la franchigia di 250 euro non valgono per gli interventi di ristrutturazione e risparmio energetico

E’ previsto tra oggi e domani l’arrivo in Parlamento del disegno di legge di stabilità varato dal Consiglio dei Ministri alcuni giorni fa (vedi “Legge di stabilità, ecco il testo approvato dal CdM”).

In questi giorni i tagli alle detrazioni fiscali, in particolare la retroattività, hanno suscitato molte polemiche, ma il Governo Monti ha precisato che non intende effettuare alcun rinvio.

Possono però tirare un sospiro di sollievo i contribuenti che hanno effettuato interventi di ristrutturazione e risparmio energetico.

La Legge di Stabilità 2013 ha introdotto un tetto annuo di 3 mila euro per le detrazioni fiscali, che però non avrà valenza per le ristrutturazioni e le riqualificazioni energetiche (bonus del 36%, 50% e 55%).

Inoltre per questo tipo di interventi non vale l’imposizione della franchigia da 250 euro sulle deduzioni.

Finanziaria 2011: le novità per le detrazioni fiscali del 55% per riqualificazione energetica di edifici

Le novità per l’edilizia, introdotte dalla Finanziaria 2011 riguardano soprattutto la parcellizzazione delle spese per la riqualificazione energetica di edifici in dieci rate annuali, anzichè cinque. Inoltre le agevolazioni scadranno il 31 dicembre 2011.

Pubblicato il D.M. 26 gennaio 2010 “Aggiornamento del decreto 11 marzo 2008 in materia di riqualificazione energetica degli edifici”

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12/02/2010 è stato pubblicato il D.M. 26 gennaio 2010 “Aggiornamento del decreto 11 marzo 2008 in materia di riqualificazione energetica degli edifici” firmato, lo scorso 25 gennaio, dal Ministro dello sviluppo economico Claudio Scajola.


Il decreto modifica i valori limite della trasmittanza termica, per le componenti dell’involucro edilizio, il cui rispetto è necessario per accedere alle detrazioni fiscali del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica.
Il nuovo decreto modifica (anche sensibilmente) i valori della trasmittanza previsti nel D.M. 11 marzo 2008.