Dal 18 febbraio offre la possibilità, ai titolari di mutui accesi presso altre banche, di trasferire il proprio mutuo in una qualsiasi filiale del gruppo in maniera completamente gratuita.  

mutuo.jpg

Tutti i costi dell’operazione – si legge in una nota – compresi quelli notarili e quelli di un’eventuale nuova saranno interamente a carico della banca. L’iniziativa del gruppo bancario punta a favorire la piena «portabilità dei mutui», come indicato dalla legge e auspicato dalle associazioni dei consumatori.

Il nuovo mutuo – a o variabile – sarà di importo esattamente pari al debito residuo del mutuo preesistente e sarà regolato dalle condizioni che caratterizzano i prodotti di Intesa Sanpaolo. La sostituzione per surroga contempla, inoltre, l’esenzione dell’imposta sostitutiva sul nuovo mutuo e il mantenimento delle agevolazioni fiscali di cui eventualmente beneficiava il finanziamento originario (detraibilità degli interessi passivi e degli altri oneri accessori). Il nuovo cliente potrà usufruire di servizi già offerti dalla banca, a cominciare dalla possibilità di sospendere il pagamento delle rate e di modificare la durata del mutuo stesso. Intanto, Unicredit ha annunciato di avere nel 2007 rimodulato i mutui di 18mila clienti che potevano presentare elementi di rischiosità, allungando i tempi e abbassando gli .

Fonte: Il Sole 24 ore