Osservatorio Urbanistico

Piano Casa Berlusconi firma il Decreto

Un intervento da 550 milioni: 150 ai fondi, investimenti per 3 miliardi di euro
“Con la firma del decreto da parte del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si conclude l’iter procedurale per il concreto avvio del Piano Casa, che si prefigge l’obiettivo di realizzare centomila alloggi in 5 anni”.

berlusconi-silvio-001

A comunicarlo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli. La firma al decreto presidenziale fa seguito al parere favorevole sul piano espresso dalla Conferenza unificata Stato-Regioni e dal Cipe. “Il governo- dichiara Matteoli- ha mantenuto un altro impegno del programma elettorale”.

Formigoni: il 7 luglio approveremo la nostra legge sul “piano casa”

‘Il 7 luglio approveremo la nostra legge’ sul piano casa, annuncia Formigoni. ‘Ci aspettiamo un intervento dai 6-7 miliardi di euro’.

house-puzzle

‘Capace di generare – aggiunge il governatore della Lombardia – 30.000 nuovi posti di lavoro’. Si potranno ampliare mono e bifamiliari del 20%’, tagliando fuori i ‘centri storici e le zone sottoposte a vincoli ambientali’.

Rapporto Immobiliare 2009 – Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva

E’ stato presentato a Roma il Rapporto realizzato dall’Agenzia del Territorio in collaborazione con Assilea sull’andamento delle compravendite di immobili a destinazione terziaria, commerciale e produttiva.

agenzia_territorio1-500x161

Quotazioni stabili, ma compravendite in calo, specie nel primo trimestre 2009, per un mercato che vale 24 miliardi di euro.

Rapporto Immobiliare 2009 –   Comunicato Stampa

Fonte: Agenzia del Territorio

Demanio: parte nuovo piano di vendite

Parte un nuovo piano di vendite di immobili pubblici: il Demanio ha pubblicato sui quotidiani annunci per la vendita di immobili e terreni. A differenza del passato, questi non rientrano nelle procedure di cartolarizzazione ma in un nuovo programma di dismissioni.

prg

Gli annunci di asta pubblicati sono due. Il primo e’ relativo a unita’ immobiliari ”a uso non residenziale” che va dalla Campania al Veneto. Ancora piu’ ricco il secondo annuncio, relativo alle unita’ immobiliari residenziali.

Fonte: Ansa

Task force del procuratore contro gli abusi edilizi

Furbetti del mattone tremate. Nei paradisi della Maremma, tra ville a picco sul mare ed esclusivi angoli da cartolina, è stata dichiarata guerra all’abusivismo edilizio. A scendere in campo il nuovo procuratore capo di Grosseto Francesco Verusio che sta ultimando una task force di agenti speciali e specializzati che avranno il compito di scovare le irregolarità compiute negli ultimi anni in tutta la provincia.

sigillo-cantiere

«Fino ad oggi – spiega Verusio, arrivato a Grosseto a dicembre – c’è stato un controllo parziale su questi reati. Eppure la Maremma è un territorio così bello che purtroppo si presta a reati ambientali, in particolare nelle zone di Follonica, Orbetello, Argentario e Castiglione della Pescaia. Il messaggio che vorrei far passare è quello che da ora in avanti ci saranno maggiori verifiche».

Piano Casa: Trovata l’intesa con le Regioni

Dopo lunghe trattative si è concluso nella tarda serata di martedì 31 marzo, nella sede del ministero per i Rapporti con le Regioni, l’accordo tra Stato e regioni sul piano casa.
Il Consiglio dei Ministri del 1° aprile ha definito le linee su cui si muoverà l’intervento congiunto dello Stato, delle Regioni e dei Comuni sul piano-casa.

mainpic1
L’intesa prevede che le Regioni approvino, nel termine di tre mesi, proprie leggi per disciplinare interventi volti a migliorare la qualità architettonica ed il risparmio energetico.

Tali normative, per edifici residenziali uni-bifamiliari o comunque di cubatura non superiore a 1000 metri, potranno consentire aumenti di volumetria entro il limite del 20% dell’esistente.

La Regione Toscana dice no al piano del Governo

Dario Franceschini boccia senza appello il piano straordinario del governo per l’edilizia, sostenendo che avrà come unico risultato quello di «cementificare» il Paese. E la reazione della maggioranza non si fa attendere, con il portavoce del premier Paolo Bonaiuti che accusa il leader del Partito Democratico di trascinare l’opposizione sulle posizioni della «sinistra del “no”».

mappa-toscanaE mentre maggioranza e opposizione si scontrano sul tema, dall’Udc arriva un’apertura, pur se cauta, all’i dea del governo. Franceschini riconosce l’esigenza di far ripartire l’economia ed in particolare il settore dell’edilizia, ma aggiunge che il piano annunciato dal governo «è assolutamente uno sbaglio», perché è «una specie di cementificazione dell’Italia» ed è anche «un po’ campato sulla luna».

Caro-affitti, a milano un’iniziativa per aiutare giovani e precari

Mini-alloggi a canoni agevolati per studenti, single e precari. Per far fronte all’emergenza abitativa, l’assessore alla casa Gianni Verga ha proposto di riservare a questa nuova categoria 373 alloggi popolari con un’ampiezza compresa tra i 28 e i 40 m2, situati dal secondo piano in su di palazzi senza ascensore.

affittasi-1Si tratta di abitazioni troppo piccole per le famiglie e inadeguate per gli anziani, ma ottime per aiutare i giovani con difficoltà economiche.

Iva al 10% per alcuni lavori di risanamento

Possono usufruire dell’Iva al 10% alcuni lavori di restauro e risanamento conservativo, come le ristrutturazioni nei centri storici dei Comuni. Così l’Agenzia delle Entrate con la    Risoluzione 41/E   del 17 febbraio scorso, che ha stabilito la possibilità di dimezzare l’imposta sul valore aggiunto solo per alcuni interventi e non per la generalità dei lavori, come invece auspicato dalle associazioni del settore costruzioni.

iva
Il Dpr 633/1972 prevede l’applicazione dell’Iva al 10% a favore di interventi di restauro e risanamento conservativo, utili a conservare la funzionalità degli edifici, di ristrutturazione edilizia, per la trasformazione della struttura preesistente, e di ristrutturazione urbanistica, che apportano modifiche a lotti, isolati e rete stradale.

Progettare la sostenibilità 2

WORKSHOP – PROGETTARE LA SOSTENIBILITÀ 2 – Stazione Leopolda – Spazio Alcatraz  -24 – 28 Marzo 2009
Nell’ambito della 4ª edizione del Salone Immobiliare di Firenze si svolgerà il workshop “Progettare la sostenibilità II” ideato da AND / Progetto Sapere.
Un’occasione di rilevante importanza  per una riflessione sulla progettazione sostenibile applicata ad una concreta realtà urbana come quella di Firenze.

wmc

Il workshop sarà condotto dall’architetto Mario Cucinella, architetto di fama internazionale che, coadiuvato da un team di professionisti e docenti, guiderà  architetti ed ingegneri nella riprogettazione urbana della zona di Novoli, situata nell’area nord di Firenze, secondo un approccio ed una metodologia sostenibile.