Previsioni e Mercato

Mercato Immobiliare Italiano 2013

Il mercato immobiliare italiano è in crisi già dal 2008 ma nell’ultimo periodo la situazione sta subendo un repentino peggioramento. L’analisi di tutti i dati attuali mostrano tutti i segnali di un grave peggioramento della crisi immobiliare. Il mercato immobiliare sta subendo nell’ultimo periodo un crollo. Tutti gli indicatori mostrano chiaramente che la crisi immobiliare sarà lunga e porterà ad una discesa dei prezzi immobiliari.

Aumentano i prezzi delle città in Cina

Pechino,  – I prezzi delle case nella maggior parte delle citta’ cinesi continuera’ ad aumentare fino alla fine dell’anno e nel 2013. Lo ha annunciato l’Accademia Cinese delle Scienze Sociali (CASS) che ha pubblicato un Libro Verde sul settore immobiliare per avvertire che i continui aumenti dei prezzi immobiliari potrebbero causare nel 2013 veri e propri crolli di mercato in alcune zone. Il think tank ha presentato proposte su come rafforzare le norme e mettere in atto nuove politiche per limitare l’aumento dei prezzi ed evitare “l’atterraggio duro” nelle citta’ che temono l’esplosione della bolla immobiliare. Alcuni esperti sono d’accordo con le previsioni dall’Accademia mentre altri sono ancora in dubbio sul futuro del mercato immobiliare del paese.

Vendite Immobiliari e Accertamenti

Decidere di vendere la casa ad un prezzo molto basso perché avete bisogno di realizzare potrebbe costarvi più di quanto pensiate. Dovete infatti considerare che un prezzo troppo basso potrebbe insospettire l’agenzia delle entrate e far scattare un’accertamento fiscale in automatico sulla vendita con successiva emissione di cartella esattoriale con l’applicazione di sanzioni ed interessi per aver dichiarato nell’atto un valore inferiore rispetto a quello considerato normale da parte del fisco.

Aliquote Imu troppo alte e rendite catastali ferme ad anni 60

A Roma le aliquote IMU sono troppo alte e le rendite catastali ferme alle valutazioni degli Anni ’60.  E’ quanto emerso dal Convegno “Tasse locali e sprechi nazionali: quale futuro per Roma Capitale e l’Italia”. L’incontro si è svolto venerdì scorso a Roma, presso la Sala Consiliare del Sesto Municipio. Presieduto da Italo Intino, Presidente del Centro Studi organizzativi del Prenestino e da sempre attento osservatore delle dinamiche socio-economiche del territorio, al dibattito hanno preso parte Bruno Astorre, Consigliere regionale del Partito Democratico, Alfredo Ferrari Vicepresidente della Commissione Bilancio di Roma Capitale, e Giammarco Palmieri, Presidente del Sesto Municipio.

Imu e seconda casa

Aggirare il pagamento dell’IMU sulle seconde case sarà molto più difficile. A confermarlo è stata una recente circolare diramata dal ministero dell’Economia, che apporta una vistosa stretta nei confronti di quei nuclei familiari proprietari di più immobili, che in passato hanno sfruttato le “lacune” interpretative dell’ICI per ottenere un indebito sconto patrimoniale.

Progetto Osservatorio Urbanistico

L’obiettivo principale del progetto è un’elaborazione a livello sovracomunale che consenta la lettura di indirizzi e previsioni urbanistiche aggregate su area vasta, attraverso informazioni inerenti le fondamentali categorie di destinazioni d’uso, i vincoli all’edificazione, le aree sottoposte a strumenti urbanistici esecutivi.

Sempre più italiani comprano casa all’estero

Berlino, Londra e Parigi sono in cima alle preferenze di potenziali compratori di case, giovani e meno giovani. A sostenerlo è un recente approfondimento curato da Casa 24, il magazine de Il Sole 24 Ore, secondo cui sono le tre metropoli di cui sopra ad attrarre un volume di investimenti italiani sempre crescente.

Italiani sognano casa in Thailandia

Secondo le stime dell’aire (l’albo degli italiani residenti all’estero) sono circa 4000 (ma in realtà sarebbero il doppio) gli italiani che hanno deciso di fare dell’esotica thailandia la loro seconda patria. complice il costo della vita notevolmente più basso, il clima gradevole e buon sistema sanitario, ma anche un mercato immobiliare che offre buone occasioni a prezzi contenuti

Mercato Immobiliare Italiano

A differenza di tanti altri Paesi in Italia non c’è stato lo scoppio di una bolla immobiliare. Il crollo dei prezzi allora è solo rinviato? Ebbene, secondo l’Associazione dei costruttori Ance sul mercato immobiliare italiano, ed in particolare nel segmento residenziale, non ci sono segnali di bolla in quanto negli ultimi dieci anni in Italia c’è stato un aumento numerico dei nuclei familiari.

Mercato Immobiliare: affitti e mutui

Non siamo ai livelli della Grecia, in cui una cinquantina d’isolette saranno date in affitto per 50 anni al fine di promuovere il business turistico e animare così la derelitta economia ellenica, ma anche da noi il forte vento della crisi si fa sentire.